20 Ottobre 2018 – Tu prova ad avere un mondo nel cuore: Quinta rassegna artistica per l’inclusione sociale

12 Ott

L’Associazione Amici della Mente Onlus organizza la Quinta rassegna artistica per l’inclusione sociale dedicata a tutte le persone vittime del pregiudizio e dell’esclusione sociale che sono riusciti a dare una forma artistica alla propria sofferenza.

TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE

QUINTA RASSEGNA ARTISTICA PER L’INCLUSIONE SOCIALE

Sabato 20 Ottobre 2018 alle ore 16.00

presso il Civico Auditorium “Enzo Baldoni” del Comune di Milano
via Quarenghi 21, Milano (MM1 Bonola)

INGRESSO GRATUITO

Con il patrocinio del Consiglio di zona 8  edel Comune di Milano
Con il contributo morale della Fondazione De André e di ASST Fatebenefratelli Sacco

La rassegna si aprirà con un incontro di approfondimento sul tema:
“Il diverso che è fuori e dentro di noi”
Parteciperanno Fabio Concato, Jovica Jovic e Mimmo Cavallo

Finalità della rassegna

“Tu prova ad avere un mondo nel cuore” è la frase iniziale della canzone “Un matto” di Fabrizio De André. Egli in questo brano ci fa capire come il problema del disagio mentale sia legato al tema “della parola negata”. Il “suo” matto non trova le parole giuste per farsi ascoltare perché non esistono parole giuste per farsi ascoltare da chi, vittima del pregiudizio e dell’ignoranza, non è in grado di accogliere la voce del diverso.

L’associazione di volontariato Amici della Mente Onlus, che opera in convenzione con il Dipartimento di Salute Mentale dell’Ospedale L. Sacco di Milano, organizza una rassegna artistica dedicata alle persone che soffrono o hanno sofferto di una qualunque forma di disagio psicologico e che hanno raccontato il loro “mondo interiore” attraverso l’espressione artistica. L’iniziativa è rivolta anche a chi soffre a causa della propria condizione di isolamento sia sociale (“senza tetto”, immigrati, ecc) che forzato (detenuti). L’obiettivo è quello di dare la necessaria visibilità alle loro creazioni in modo da favorire il superamento dei pregiudizi su queste patologie.

Il regolamento prevede che le opere presentate (poesie, brevi racconti, canzoni, dipinti, foto, sculture) siano creazioni originali dei partecipanti. Le persone che vorranno aderire alla manifestazione potranno esibirsi personalmente oppure decidere di affidare le loro opere all’esecuzione di professionisti che presteranno gratuitamente la loro performance (questo ovviamente non vale per i partecipanti che presenteranno opere di arte visiva) la rassegna infatti non è dedicata alle capacità di esibirsi ma all’opera presentata.

Questo evento fa parte del progetto Faber in Mente. Un programma di prevenzione e di lotta contro il pregiudizi che utilizza le opere e il pensiero di Fabrizio De André.

Luogo dell’evento

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni scrivere a info@amicidellamente.org