Pronto Soccorso Panico

Molte delle persone che soffrono di attacchi di panico, per paura di star male, evitano di frequentare alcuni luoghi (supermercati, cinema, teatri, ascensori, chiese, aule scolastiche, ecc.) o di esporsi a certe situazioni (viaggiare, prendere i mezzi pubblici, guidare, parlare in pubblico, stare in coda, stare soli in casa, ecc.), limitando significativamente la qualità della loro vita. Alcuni di questi evitamenti risultano persino pericolosi per la salute. Ci sono infatti persone che non riescono a fare accertamenti diagnostici particolari (come la TAC, la Risonanza Magnetica, ecc.), non riescono ad andare dal dentista e alcuni non riescono neppure a raggiungere i luoghi dove curarsi per gli attacchi di panico.

I nostri volontari (ex pazienti) offrono un servizio di accompagnamento e di affiancamento per aiutare persone che soffrono di agorafobia o di attacchi di panico a superare tali difficoltà offrendo due tipi di sostegno:

  • Un servizio di accompagnamento in luoghi che il paziente non riesce a raggiungere a causa degli attacchi di panico (evitamenti), ad esempio il luogo di lavoro, luoghi in cui debba effettuare delle visite mediche o addirittura gli stessi luoghi in cui si debba recare per la cura degli attacchi di panico
  • Un servizio di affiancamento di pazienti in cura presso il N.O.Te.C. durante i piani di esposizione graduale previsti dalla terapia. L’obiettivo di questi piani è far superare ai pazienti ”l’evitamento” di certi luoghi o situazioni considerate fobiche; il paziente raggiunge tale obiettivo esponendosi gradualmente alla situazione temuta. Il compito dei volontari, che, essendo ex sofferenti di attacchi di panico, curati con la medesima terapia, si possono considerare “esperti per esperienza” del problema e del modello di terapia utilizzato, è affiancare il paziente nei vari passi che lo conducono a riappropriarsi della propria autonomia.

Il servizio offerto dai nostri volontari è completamente gratuito

Le testimonianze dei nostri volontari